BENVENUTI

Con queste parole, desideriamo darti il più caloroso e sentito benvenuto nel sito della "Chiesa Cristiana Evangelica, Assemblee di Dio in Italia" di SANT'AGATA DI MILITELLO (ME). Possano queste pagine recarti benedizione e consolazione!

Lo scopo principale di questo sito, è quello di invitarti alla riflessione su argomenti importanti quali: la vita eterna e il bisogno che la tua anima ha di Gesù.
Desideriamo, inoltre, essere per te un cartello indicatore che ti indirizzi verso l'unica fonte della vita: Gesù Cristo, il Figlio di Dio. Far parte della nostra comunità, non è frutto di un'adesione ideologica, politica o sociale; ma è conseguenza di un incontro personale con Gesù Cristo, il Signore della gloria.

Siamo diretta emanazione del Risveglio Pentecostale Italiano sorto all'inizio del 1900, come un ritorno alla vita e alla potenza della Chiesa delle Origini descritta nel Nuovo Testamento. L'unico testo, infatti, che riteniamo basilare, l'unica regola di fede e condotta, è la Bibbia, la Parola di Dio.

Infine, nell'augurarti una buona navigazione, ti ricordiamo il duplice scopo di questo sito: glorificare il nome di Dio ed edificare il tuo cuore.

Per lo staff di "LaGraziaPerTe"

Il Pastore


MANI IN TASCA

“Gesù chiamati a sé i Suoi discepoli, disse loro: In verità io vi dico che questa povera vedova ha messo nella cassa delle offerte più di tutti gli altri: poiché tutti vi hanno gettato del superfluo, ma lei, nella sua povertà vi ha messo tutto ciò che possedeva, tutto quanto aveva per vivere” (Marco 12:43-44)

Gesù ti guarda quando metti le mani in tasca! Alle volte esse rimangono impacciate all’interno, traducendo timidezza in chiusura fisica. Altre volte ne escono piene, in favore del prossimo. Giuda Iscariota, dalla tasca comune dell’assemblea dei discepoli, ne cavava spesso per sé stesso, vittima insaziabile del denaro, buon servo, cattivo padrone. “Infatti l’amore per il denaro è radice di ogni specie di mali; e alcuni che vi sono dati, si sono sviati dalla fede e si sono procurati molti dolori” (I Timoteo 6:10). Nella Sua eterna grazia l’azione primaria di Dio, mossa dal Suo immenso amore, è dare. “Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio…” (Giovanni 3:16). Il Signore ha dato all’uomo, fatto a Sua immagine e somiglianza, il creato. Dio ha donato all’uomo il dominio sugli animali del mare, del cielo, sui rettili; ha dato al maschio la donna, un aiuto adatto a lui e riconosciuta come proprie ossa e propria carne. Ha regalato la libertà di azione e scelta, i sentimenti, l’eternità… nel “business plan” dell’uomo, però, non rientra mai nella voce "USCITE" qualcosa da donare a Dio, qualcosa che costi veramente, un prezzo di gratitudine per il nostro Buon Padre.
Dare al Signore non è né una pretesa né un bisogno di Dio: significa, invece, capire in profondità l’amore divino e tendere un frutto di riconoscenza verso l’Altissimo. Premesso che ogni famiglia vive gli effetti di una crisi economica globale, il nostro generoso Iddio apprezza “la buona volontà, che quando c’è, è gradita in ragione di quello che uno possiede e non di quello che non ha” (II Corinzi 8:12).
Cosa darò al mio Dio? Posso offrire la mia lode, profumo soave che sale al Suo trono, la mia vita, preziosa fra le dita del Sommo vasaio, ma anche le mie risorse. Non darò il superfluo: ciò appagherà la vista del prossimo, la bocca dei vicini, ma non il cuore di Dio. Non è un’offerta di qualità, bensì il lavacro di una coscienza mascherata, un olocausto difettoso, che non può essere da Lui gradito (cfr. Levitico 22:20). Come darò al mio Dio? Senza loschi fini e menzogne contro lo Spirito Santo: Anania e Saffira, un’emblematica coppia della prima Chiesa Cristiana, esempio di complicità coniugale, “pagarono caro” il prezzo della loro iniquità. Darò a Dio con generosità, con fede, con gioia, perché "Egli ama un donatore allegro" (II Corinzi 9:7). Donerò anti-vedendo l’effetto benefico nella mia vita, ma anche nei beneficiari che riceveranno quello che Dio mi ha provveduto. Davide preparò, per innalzare un Tempio all’Eterno, il suo tesoro d’oro e d’argento, per la devozione verso il Suo Dio (cfr. I Corinzi 29:3). Dedica al Signore una parte di ciò che hai, una piccola cifra del tuo stipendio, qualcosa che ti costi impegno, fatica, dedizione e scoprirai, sotto l’occhio vigile di Gesù, la veridicità delle Sue parole: "Più felice cosa è il dare che il ricevere" (Atti 20:35)!

B. Vitale






05-09-2019

Ascolta le ultime predicazioni inserite.
Vai

11-02-2019

Leggi la Bibbia online.
Vai

05-02-2019

Ascolta Radio Evangelo Voce di Grazia online.
Vai

04-02-2019

Segui il nostro canale YouTube.
Vai

02-02-2019

Puoi leggere la storia della nostra comunità.
Vai

01-02-2019

Leggi la biografia di alcuni servi di Dio del passato.
Vai

01-01-2017

Inserito nuovo video del cantico "Davanti al tron del Padre"
Vai



Articoli Recenti:


Seguici su YouTube


Richiedi gratuitamente una copia del Nuovo Testamento


Assemblee di Dio in Italia       ADI Media       ADI LIS, servizi per non udenti       The Gideons International       Centri Comunitari Evangelici di Culto








"Un uomo peccatore smette di pregare, un uomo di preghiera smette di peccare".

L. Ravenhill